RAPIMENTO CALÌ, DINO GIARRUSSO (M5S) “SONO VICINO ALLA FAMIGLIA, L’INGEGNERE TORNERÀ A CASA”

“Ho appreso oggi la terribile notizia del rapimento dell’ingegnere catanese Vanni Calì ad Haiti”, afferma in una nota l’europarlamentare catanese Dino Giarrusso, che ha subito contattato lo staff del Ministro Di Maio per chiedere aggiornamenti. “Conosco Calì da quando sono bambino -continua Giarrusso- e sapere del suo rapimento ha lasciato sgomento me come tutti i cittadini catanesi che lo conoscono: parliamo di un ottimo professionista, impegnato nel suo lavoro ma anche in politica, sportivo appassionato e innamorato della vita, sempre pronto a dare una mano e noto per la sua competenza, che lo ha portato a lavorare in ogni angolo del mondo.
Mi sono subito messo in contatto col figlio Andrea, rassicurandolo sul lavoro che l’intelligence italiana ha immediatamente avviato.
Adesso servirà attendere con fiducia, unendoci senza distinzioni, poiché quando un figlio di Catania è in difficoltà non esistono più divisioni e distinguo, ma ci si unisce senza alcuna esitazione. Attendiamo fiduciosi la liberazione di Vanni Calì e il suo ritorno a casa”, conclude Giarrusso.